I primi giorni del ciclo mestruale per alcune donne possono essere accompagnati da crampi insopportabili. Ci sono però delle posizioni dello yoga che possono alleviare questi dolori, eccone alcune:

1. BALASANA – Posizione del Bambino

Per eseguirla ci si porta in ginocchio, seduti sui talloni, su di un tappetino. Si divaricano le leggermente le ginocchia ed espirando ci si distende in avanti con la schiena senza piegare il capo durante tale movimento. Per completare l’asana, la fronte deve toccare terra e le braccia si posano lungo i fianchi. Bisogna mantenere questa posizione per almeno 5 respirazioni lente inspirando ed espirando sempre dal naso.

 

2. SUPTA BADDHA KONASANA – Posizione Distesa del Calzolaio

Siediti sul tappetino nella posizione del calzolaio (ossia con la pianta dei piedi a contatto tra loro, le ginocchia che spingono verso il pavimento e la schiena ben dritta), ed espirando porta la schiena all’indietro verso il pavimento. Puoi appoggiare i gomiti per sostenerti oppure appoggiare la schiena su un cuscino. Appoggia le mani sul pavimento con i palmi rivolti verso l’alto. Respira lentamente dal naso e mantieni questa posizione per almeno 5 respirazioni.

 

3. ADHO MUKHA SVANASANA – Posizione del Cane a Testa in Giù

Mettiti a quattro zampe sul tappetino, appoggiando le ginocchia direttamente sotto le anche e le mani leggermente più avanti delle spalle. Espira e solleva le ginocchia da terra portando il sedere verso l’alto. Allunga i talloni verso terra, apri le spalle e allontanale dalle orecchie, avvicina tra di loro le scapole e tieni la schiena ben dritta. La testa è posizionata tra le braccia con lo sguardo verso le ginocchia. Mantieni questa posizione per almento 5 respirazioni inspirando ed espirando lentamente sempre dal naso. Espirando esci dalla posizione riportando a terra le ginocchia.

 


 

Vrksasana – La Posizione dell’Albero

Il materiale presente in questo sito è di carattere puramente informativo, non si tratta mai di prescrizioni di tipo medico. Per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute rivolgetevi al vostro medico di medicina generale o specialista adeguato alla problematica in atto. In nessun caso l’autore potrà essere ritenuta responsabile di eventuali danni sia diretti che indiretti, o da problemi causati dall’utilizzo delle summenzionate informazioni, dai regimi alimentari proposti o dagli strumenti di autovalutazione forniti in questo sito. L'autore non fa diagnosi né prescrive cure, si limita a effettuare consulenze e trattamenti per mantenere la persona in stato di benessere.