Dormire bene è fondamentale per affrontare l’intera giornata pieni di energie. A volte però si fa fatica a dormire, a causare l’insonnia sono spesso stress, depressione e dolore fisico. Lo yoga è un toccasana per l’insonnia in quanto specifiche posizioni, se praticate con costanza, garantiscono un rilassamento che dura sul lungo periodo. Vi presentiamo oggi tre posizioni molto semplici che aiutano a trovare calma e a rilassare la mente:

SUKHASANA – la posizione semplice

Permette di riallineare la colonna vertebrale e di rilassarsi concentrandosi sul proprio respiro. Per eseguirla ci si siede a gambe incrociate e si posano i palmi delle mani distesi sulle ginocchia, unendo il pollice e l’indice per formare un piccolo cerchio. Si chiudono gli occhi e si respira profondamente dal naso, gonfiando bene la pancia ad ogni inspirazione.

BALASANA – posizione del bambino

Per eseguirla ci si porta in ginocchio, seduti sui talloni, su di un tappetino. Si divaricano le leggermente le ginocchia ed espirando ci si distende in avanti con la schiena senza piegare il capo durante tale movimento. Per completare l’asana, la fronte deve toccare terra e le braccia si posano lungo i fianchi. Bisogna mantenere questa posizione per almeno 5 respirazioni lente inspirando ed espirando sempre dal naso.

SAVASANA – posizione del cadavere

Questa posizione rappresenta l’asana di rilassamento per eccellenza. La si esegue sdraiandosi sulla schiena e divaricando leggermente le gambe e le braccia. La colonna vertebrale deve essere completamente distesa a terra, i palmi delle mani sono rivolti verso l’alto e le punte dei piedi sono rilassate, ma si dirigono leggermente verso l’esterno. Bisogna mantenere questa posizione per almeno 5 respirazioni lente ricordandosi di gonfiare bene la pancia ad ogni inspirazione.


 

Viparita Karani – la Posizione Invertita