Fin dall’antichità, l’equilibrio tra mente e corpo è stato l’ambita meta di ogni uomo desideroso di realizzarsi e di vivere la propria vita al meglio.
La moderna “way of life” ci porta ad essere dei gladiatori che non combattono più tigri o leoni, ma affrontano impegni, scadenze e stress. Come possiamo sconfiggere questi nemici? Attraverso un percorso di conoscenza approfondita del corpo e della mente: lo yoga!

Cacciare il nervosismo con un soffio. Anzi, con un respiro!
Spesso sottovalutiamo l’importanza del gesto meccanico di respirare. Concentrarsi sulla propria respirazione svuoterà la nostra mente dalla miriade di futili pensieri che la assillano e ci rovinano l’umore. Nello yoga la respirazione ha un ruolo chiave, grazie alla sua estrema semplicità e alla sua sorprendente efficacia.
Il ricercatore americano Léonard Orr, ispirandosi alla sofisticata tecnica indiana del Pranayama (yoga del respiro), ha creato il metodo Rebirthing che aiuta ad affrontare ansia, nervosismo e stress, unicamente attraverso tecniche di respirazione.

Più Yoga, meno Xanax
Un recente studio della Boston University ha confermato quello che gli yogi (maestri di yoga) di tutto il mondo sostengono da anni: lo yoga è più efficace dei farmaci antidepressivi nel curare i disturbi dell’umore. Prendendo un campione di soggetti con problemi di depressione e sottoponendoli, per tre mesi, a un allenamento mediamente intenso e mirato, si sono ottenuti miglioramenti del disagio superiori al 50%. Risultati che un’assunzione continuativa di farmaci non ha mai ottenuto. Lo yoga si pone quindi come una cura a lungo termine sicura, efficace e senza effetti collaterali contrapponendosi a prodotti farmaceutici che arginano sicuramente il problema, ma rischiano di innescare spirali di dipendenza che non permettono di uscire definitivamente dai disturbi.

Siamo solo all’inizio
Le patologie, i fastidi i difetti posturali che derivano da una situazione di malessere mentale sono un infinità. Lo yoga cura lo spirito e lo spirito cura il corpo: questa è la via che vogliamo intraprendere insieme.
In presenza di dolori cronici o patologie specifiche curare l’anima per rafforzare l’involucro a volte non può essere sufficiente, ma non è mai inutile.
Su questo blog scopriremo insieme, in altri approfondimenti, come il raggio di azione terapeutico dello yoga sia praticamente illimitato.

Il materiale presente in questo sito è di carattere puramente informativo, non si tratta mai di prescrizioni di tipo medico. Per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute rivolgetevi al vostro medico di medicina generale o specialista adeguato alla problematica in atto. In nessun caso l’autore potrà essere ritenuta responsabile di eventuali danni sia diretti che indiretti, o da problemi causati dall’utilizzo delle summenzionate informazioni, dai regimi alimentari proposti o dagli strumenti di autovalutazione forniti in questo sito. L'autore non fa diagnosi né prescrive cure, si limita a effettuare consulenze e trattamenti per mantenere la persona in stato di benessere.